X

2004: Acuris. Apparecchi acustici in grado di comunicare.



Gli apparecchi acustici tradizionali, indossati in entrambe le orecchie, funzionavano in modo indipendente l’uno dall’altro. Ciò poteva comportare un ritardo nell’elaborazione del segnale che rendeva difficile all’utilizzatore capire il discorso senza pause. Cercando una soluzione a questo problema, Siemens sviluppò un apparecchio acustico con il dispositivo wireless più piccolo del mondo. Con Acuris, entrambi i prodotti si scambiano dati di continuo e si regolano a seconda della situazione acustica, rimanendo sempre sincronizzati. Un team di ricercatori della Università di Oldenburg e di Siemens hanno ricevuto nel 2012 il prestigioso Deutscher Zukunftspreis (Federal German President’s Award for Innovation in Science and Technology) per il loro innovativo lavoro con questi apparecchi.

Acuris_2004_640x480px

Gamma prodotti Acuris 

Le persone con perdita acustica da entrambi i lati dovrebbero indossare due apparecchi acustici; in questo modo il cervello può elaborare le informazioni dall’ambiente circostante e localizzare con più facilità la fonte sonora. Questa capacità è altrettanto importante per la sicurezza personale: per essere in grado di reagire in maniera appropriata in una strada trafficata, dobbiamo poter capire la direzione da cui provengono i rumori e gli altri mezzi.

Siemens introdusse Acuris nel 2004, come primo apparecchio acustico al mondo in grado di sincronizzarsi wireless e su base continuativa con il prodotto controlaterale. I due apparecchi analizzano la situazione di ascolto e si scambiano di continui i dati, in modo da raggiungere la perfetta armonia. Ciò consente al cervello di ricevere le informazioni necessarie da entrambe le orecchie. I pazienti con ipoacusia bilaterale ritrovano così la capacità di individuare la fonte, beneficiando anche di una migliore qualità sonora e di un miglior ascolto direzionale. Tutto questo è possibile grazie alla tecnologia wireless e2e (ear-to-ear) – il più piccolo sistema wireless al mondo, sviluppato da Siemens.

La connessione wireless contribuiva anche nel funzionamento del dispositivo. Nei precedenti apparecchi acustici, era necessario impostare separatamente per ogni lato il volume e i programmi, ma con l’introduzione di Acuris basta un solo movimento. Per i modelli ITE Acuris ciò significa che il controllo del volume e il pulsante per il programma possono essere installati separatamente per ogni lato. Ciò permette di utilizzare meno spazio, un aspetto molto apprezzato dagli ingegneri, siccome la tecnologia wireless aveva dato il via ad una nuova sfida: oltre ai tradizionali componenti, andavano inseriti nell’involucro un’antenna e tutti i componenti radio. Per questa tecnologia “binaurale”, nel 2012 il presidente tedesco Joachim Gauck premiò il team di ricercatori dell’Università di Oldenburg e gli ingegneri di Siemens Audiology Solutions con il prestigioso Deutscher Zukunftspreis – il massimo riconoscimento in Germania per la tecnologia e le innovazioni.

Downloads